Acqua: un problema di tutti

La Risoluzione dell’ONU del 28 luglio 2010 “…Dichiara il diritto all’acqua  potabile e sicura ed ai servizi igienici un diritto umano essenziale al pieno godimento della vita e di tutti i diritti umani…”

Nell’ambito della formazione umana e del cittadino è parso quanto mai doveroso avvicinare i ragazzi e sensibilizzarli al problema dell’acqua. Un bene per noi troppo spesso scontato, ma al quale milioni di persone sul pianeta non hanno accesso. È così che con l’aiuto dell’associazione LVIA è stato tracciato un percorso di riflessione sulle risorse idriche, sulla loro importanza e sugli sforzi compiuti sino ad oggi per poter dare accesso all’acqua potabile in molte zone del pianeta, specie nell’Africa sub – Sahariana.

Una delle tappe di questo cammino di consapevolezza sulla precarietà delle risorse idriche si è concretizzata con l’allestimento di due mostre, concesse da LVIA, presso i locali dell’Istituto: “Acqua bene comune, acqua strumento di pace” e “Acqua è vita”. La realizzazione di questa esposizione è frutto di un’attività inserita nel progetto continuità della scuola, che ha visto gli studenti delle classi VA e VB della scuola primaria e quelli della classe IA della scuola secondaria di I grado impegnati nell’approfondimento del tema, anche grazie a lezioni tenute da esperti di LVIA.  Un altro appuntamento importante si terrà in primavera, quando i giovani attivisti saranno impegnati nella vendita di piantine aromatiche, il cui ricavato sarà devoluto per la creazione di pozzi in Africa.

La scommessa sui giovani è una scommessa sul futuro.

Un sentito ringraziamento all’Associazione LVIA e in particolare a Cristina Baudino.