Giorno del ricordo

“La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale “Giorno del ricordo” al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale .”

(Articolo 1, Legge 92 del 30 marzo 2004).

È importante che  la Scuola aiuti i ragazzi e le nuove generazioni a ricordare questi eventi della storia, troppo spesso nell’ombra, ma che hanno segnato la vita di tante  persone, ti tante  famiglie, di tanta gente che non  ha  potuto gridare il proprio dolore davanti alla negazione di Diritti Umani.