La nostra storia

L’Istituto «mons. Andrea Fiore» di Cuneo è formato da scuole paritarie inserite nel sistema nazionale dell’istruzione (a norma della legge 62/2000) rivolte a bambini e ragazzi dai 24 mesi ai 14 anni.

La Scuola dell’infanzia – situata sia nella sede centrale di corso Dante 52 che nella sede staccata «Sacra Famiglia» di corso M. Soleri 2 – offre un percorso innovativo della durata di 4 anni, rivolto ai bambini dai 24 mesi ai 6 anni. La competenza delle insegnanti, l’articolazione del servizio in più opzioni temporali, tutte ugualmente valide, e la sua possibile estensione nel periodo estivo determinano un’offerta formativa di qualità, apprezzata da molte famiglie.

Il primo ciclo di istruzione – per i bambini e i ragazzi tra i 6 i 14 anni – comprende la Scuola primaria e la Scuola secondaria di primo grado , entrambe situate nella sede centrale di corso Dante 52. A seguito dell’abolizione dell’esame di licenza elementare, le due scuole dovrebbero costituire un unico percorso didattico, che si conclude con l’esame di stato all’età di 14 anni. Di fatto, oggi il passaggio dalla Scuola primaria alla Scuola secondaria di primo grado rimane difficile, e la continuità non è sempre garantita. A questo riguardo, l’Istituto «mons. Andrea Fiore» vuole offrire un percorso realmente unitario – al momento unico nel suo genere nella città di Cuneo – che si realizza attraverso due strumenti: il lavoro collegiale degli insegnanti di classe della Scuola primaria con gli insegnanti specialisti della Scuola secondaria; l’articolazione del servizio in più opzioni temporali, con possibilità di potenziare e rafforzare le competenze di base dell’area linguistica e dell’area matematica attraverso laboratori che ampliano l’offerta formativa e attività di recupero che rafforzano il metodo di studio. In tale contesto, un’attenzione particolare viene assegnata all’area linguistica con il potenziamento dell’italiano, anche attraverso l’avviamento al latino nell’ultimo anno della Scuola secondaria, e la certificazione europea dell’inglese e del francese.

Con queste caratteristiche, le scuole dell’Istituto «mons. Andrea Fiore» offrono alle famiglie un sostengo educativo valido ed efficace. Certamente i risultati non possono essere garantiti, in quanto nell’insegnamento non c’è niente di meccanico e le variabili individuali sono molteplici: tuttavia, la condivisione da parte degli insegnanti dello stesso orizzonte educativo e il loro impegno a servizio della crescita globale dei bambini e dei ragazzi facilitano l’efficacia dell’azione didattica.

L’Istituto è intitolato a mons. Andrea Fiore (1853-1914), Vescovo di Cuneo e ispiratore dell’Istituto Sordomuti, opera educativa benemerita in Cuneo nel secolo scorso di cui le attuali Scuole sono la continuazione.

a) Offerta formativa e identità

L’Associazione «Insieme per educare» è nata nel 2001 per gestire alcune scuole cattoliche della città di Cuneo e per rinnovare l’originale contributo educativo della Chiesa all’interno della scuola. I soci ordinari sono la Diocesi di Cuneo e la Congregazione delle Suore di San Giuseppe di Cuneo.

L’Associazione gestisce a Cuneo quattro scuole paritarie raccolte nell’unico Istituto «mons. Andrea Fiore»: una scuola dell’infanzia nella sede centrale di corso Dante 52 e una scuola dell’infanzia nella sede staccata «Sacra Famiglia» di corso M. Soleri 2; una scuola primaria e una scuola secondaria di primo grado nella sede centrale di corso Dante 52.

In collaborazione con la cooperativa «Gli amici di Jim Bandana» di Cuneo, l’Associazione offre un’assistenza ed un supporto educativo anche al di là delle attività scolastiche attraverso un Centro di vacanza attivo per tutta l’estate.

Dal punto di vista sociale, l’Associazione «Insieme per educare» si inserisce nel sistema pubblico dell’istruzione secondo il principio di sussidiarietà, prendendosi a cuore le povertà educative del tempo in cui viviamo. Le famiglie di oggi sono povere dal punto di vista del «tempo educativo»: a causa del lavoro e della frammentazione del contesto famigliare, i genitori faticano ad accudire i figli. L’originalità della nostra proposta – che prevede diverse articolazioni, dal tempo normale al tempo pieno, e una proposta educativa anche durante l’estate – sta nell’offrire un percorso unitario di crescita che non sia un semplice «parcheggio» dei bambini ma un reale aiuto alle famiglie all’interno dell’odierna complessità sociale.

Dal punto di vista culturale, l’Associazione vuole realizzare una proposta formativa caratterizzata da una precisa identità cristiana, nel rispetto della legislazione e delle indicazioni del sistema pubblico nazionale dell’istruzione. Il Vangelo di Gesù offre infatti una chiave di lettura particolare attraverso cui è possibile riscoprire la qualità globale dell’educazione umana, che non può limitarsi soltanto a trasmettere conoscenze e abilità, ma che deve soprattutto introdurre alla speranza, e dunque al senso complessivo della vita. In tale orizzonte, l’offerta formativa cerca di mettere un limite al carattere troppo specialistico e formale dell’istruzione moderna cercando di propiziare nel contesto odierno veri cammini di «iniziazione alla vita».

b) Storia

La Scuola Secondaria di primo grado « Immacolata», legalmente riconosciuta con Decreto Ministeriale del 12 ottobre 1943, opera in Cuneo dal 1940 grazie alla Congregazione delle Suore di San Giuseppe di Cuneo, che dà inizio a questa attività con una prima classe solo femminile.

Nel 1941 la Scuola Media, con due classi, viene ospitata nel Collegio Immacolata del rondò Garibaldi, dove rimane per circa trent’anni. Nel 1967 la sezione mista B, nata nel 1950, si trasferisce nei locali di via Negrelli 14. Nel 1973 si raggiunge il numero record di alunni frequentanti (319) con l’apertura della sezione E. Negli anni successivi il numero decresce, attestandosi su valori che permettono per lo più due corsi completi di classi non troppo numerose.

Il 28 febbraio 2001 il Ministero della Pubblica Istruzione riconosce alla Scuola «Immacolata» la qualifica di Scuola Paritaria a decorrere dall’anno scolastico 2000/2001.

Il 1° settembre 2002 la gestione della Scuola «Immacolata» viene assunta dall’Associazione «Insieme per educare», costituita dalla Congregazione delle Suore di San Giuseppe di Cuneo e dalla Diocesi di Cuneo, con l’appoggio di altre forze educative.

Le Scuole «Andrea Fiore» traggono le loro origini dall’«Istituto Sordomuti», fondato il 15 ottobre 1902 con la finalità di istruire ed educare i sordi. A seguito del Regio Decreto n. 577 del 5 febbraio 1928, che rende obbligatoria l’istruzione dei sordi da impartirsi in appositi istituti, l’«Istituto Sordomuti» ottiene la Parificazione (18 febbraio 1929) e viene equiparato a tutti gli effetti alla Scuola Elementare di Stato.

Nel 1977 l’«Istituto Sordomuti» avvia una nuova sperimentazione, accogliendo anche alunni udenti, allo scopo di rendere l’ambiente più socializzante, di evitare l’inserimento degli alunni sordi in un contesto scolastico inadeguato alle loro effettive necessità e di poter continuare a proporre ad essi un opportuno processo per l’acquisizione del linguaggio e della labiolettura, nell’ambito di un iter scolastico completo. Parallelamente, la prescolastica per i bambini sordi, già attiva da alcuni anni, si trasforma in Scuola Materna aperta anche a bambini udenti.

Con Decreto del Provveditorato agli Studi di Cuneo n. 6140/E dell’8 agosto 1986, le Scuole dell’«Istituto Sordomuti» sono intitolate a mons. Andrea Fiore, vescovo di Cuneo dal 1895 al 1914, ispiratore dell’Istituto stesso.

Il 9 novembre 2000 il Ministero della Pubblica Istruzione riconosce alle Scuole «Andrea Fiore» la qualifica di Scuole Paritarie a decorrere dall’anno scolastico 2000/2001.

Il 1° settembre 2002 la gestione delle Scuole «Andrea Fiore» viene assunta dall’Associazione «Insieme per educare», costituita dalla Congregazione delle Suore di San Giuseppe di Cuneo e dalla Diocesi di Cuneo, con l’appoggio di altre forze educative.

A partire da settembre 2009, le Scuole «Andrea Fiore» (Infanzia e Primaria) e la Scuola Secondaria di primo grado “Immacolata” vengono unificate nella sede centrale di corso Dante 52, sotto il nome di “Istituto Mons. Andrea Fiore”, dopo il trasferimento della Scuola Secondaria di primo grado dai locali di via Negrelli.