Presentazione

CI PRESENTIAMO


La scuola primaria “Andrea Fiore” è situata nella sede centrale, con un ingresso principiale su Corso Dante 52 e un ingresso su via Carlo Boggio 2 (per gli accessi consultare la pagina dedicata “Accessi“). La scuola è disposta su due lati, Corso Dante e via Carlo Boggio, al primo, secondo e terzo piano.


PROGETTO EDUCATIVO


La scuola primaria costituisce, insieme alla scuola secondaria di I grado, il primo ciclo di istruzione che ricopre un arco di tempo fondamentale per l’apprendimento e lo sviluppo dell’identità degli alunni. In tale arco di tempo si pongono le basi e si acquisiscono gradualmente le competenze indispensabili per continuare ad apprendere a scuola e lungo l’intero arco della vita.

La finalità del primo ciclo è l’acquisizione delle conoscenze e delle abilità fondamentali per sviluppare le competenze culturali di base nella prospettiva del pieno sviluppo della persona. 

Per favorire una crescita che sia il più possibile lineare e regolare, il corpo docenti viene assegnato alle classi nell’ottica di preservare il più possibile la continuità. Sempre nell’ambito della continuità opera tutto il primo ciclo di istruzione del nostro Istituto, consolidando i rapporti tra gli insegnanti della scuola Primaria e della scuola Secondaria al passare del tempo.

Fin dai primi anni la scuola promuove un percorso di attività nel quale ogni alunno possa assumere un ruolo attivo nel proprio apprendimento, sviluppare al meglio le inclinazioni, esprimere le curiosità, riconoscere ed intervenire sulle difficoltà, assumere sempre maggiore consapevolezza di sé, avviarsi a costruire un proprio progetto di vita. Così la scuola svolge un fondamentale ruolo educativo e di orientamento, fornendo all’alunno le occasioni per acquisire consapevolezza delle sue potenzialità e risorse, per progettare la realizzazione di esperienze significative e verificare gli esiti conseguiti in relazione alle attese. Tutta la scuola in genere ha una funzione orientativa in quanto preparazione alle scelte decisive della vita, ma in particolare la scuola del primo ciclo, con la sua unitarietà e progressiva articolazione disciplinare, intende favorire l’orientamento verso gli studi successivi mediante esperienze didattiche non ripiegate su se stesse ma aperte e stimolanti, finalizzate a suscitare la curiosità dell’alunno e a fargli mettere alla prova le proprie capacità.

Inoltre di fronte alla complessa realtà sociale, la scuola ha bisogno di stabilire con i genitori rapporti non episodici o dettati dall’emergenza, ma costruiti dentro un progetto educativo condiviso e continuo.


LA SCELTA EDUCATIVA E DIDATTICA


La scuola primaria mira all’acquisizione degli apprendimenti di base, come primo esercizio dei diritti costituzionali. Ai bambini e alle bambine che la frequentano offre l’opportunità di sviluppare le dimensioni cognitive, emotive, affettive, sociali, corporee, etiche e religiose, e di acquisire i saperi irrinunciabili. Si pone come scuola formativa che, attraverso gli alfabeti caratteristici di ciascuna disciplina, permette di esercitare differenti stili cognitivi, ponendo così le premesse per lo sviluppo del pensiero riflessivo e critico. Per questa via si formano cittadini consapevoli e responsabili a tutti i livelli, da quello locale a quello europeo.

In particolare, nella scuola primaria Andrea Fiore, l’esercizio dei valori della convivenza civile e del bene comune sono arricchiti e guidati da una consapevolezza del senso della vita, in un’ottica cristiana: il Vangelo di Gesù offre infatti una chiave di lettura particolare attraverso cui è possibile riscoprire la qualità globale dell’educazione umana, che non può limitarsi soltanto a trasmettere conoscenze e abilità, ma che deve soprattutto introdurre alla speranza, e dunque al senso complessivo della vita.

La scuola primaria Andrea Fiore offre un percorso di didattica di tipo laboratoriale. Ciascun insegnante ha uno spazio di lavoro assegnato e gli alunni ruotano nelle aule-laboratorio, dotate di LIM, a seconda delle discipline. A partire dall’a.s. 2019/2020, anticipando la riforma, le lezioni di educazione motoria sono tenute da un insegnante laureato SUISM.


⇑ TORNA A INIZIO PAGINA